Neofita SEO? Inizia da qui

Come fare SEO onPage per i principianti

Se hai un blog o una pagina web è molto importante conoscere alcune linee guida in modo di scrivere i giusti contenuti per ricevere più visite dai motori di ricerca. Esaminiamo i punti principali da prendere in considerazione per rendere SEO sulla pagina nel nostro post. Senza necessariamente esere costretti a richiedere l’aiuto di un consulente (Vi anticipo che questo post sarà lungo.)

Il vantaggio di SEO su Page è che non hai bisogno di grandi conoscenze per applicarlo, devi solo adottare una serie di linee guida quando si tratta di scrivi e tiralo fuori in modo naturale (questo è ottenuto con la pratica). Quindi dimenticheremo per un attimo i link e altre storie pericolose e vedremo come a Google piace scrivere “il suo” post.

Voglio avere il mio blog nelle prime 10 posizioni!

Applica le seguenti linee guida nel post del tuo blog e accelerai la promozione dei tuoi contenuti nei risultati. Logicamente per raggiungere questo obiettivo è necessario combinare questa lunghezza dell’articolo con una buona densità di pubblicazione (quasi ogni giorno, non come faccio in questo blog: S).

In questo modo possiamo raggiungere la seguente conclusione: Per raggiungere la Top 10 di Google con il tuo blog o sito web dovresti prendere i seguenti 3 elementi il ​​più possibile. Che cosa garantisce tra i primi 10 risultati di Google?

  • Punto 1: Scrivi articoli ottimizzati in SEO sulla pagina. Con tra 800 – 1.000 parole e alcune fotografie.
  • Punto 2: Pubblica tutto o quasi tutti i giorni.
  • Punto 3: Soddisfare il punto 1 e il punto 2 in modo prolungato e stabile. nel tempo.

È complicato, vero? Proprio per questo motivo è così difficile essere tra le prime posizioni e ricevere migliaia di visite al giorno dal traffico organico. Perché incontrare quei punti e farlo in modo sostenibile nel tempo è difficile. Ma se vuoi scalare la cresta dell’onda di Google non puoi aspettarti che il viaggio sia facile, o il lavoro semplice, questo non avrebbe senso, o Google o qualcosa di utile.

“il successo è ciò che ci dà fiducia nel mettere in pratica ciò che il fallimento ci ha insegnato “

Iniziamo a vedere come possiamo migliorare il punto numero 1 . Come avere una consulenza SEO perfetto sulla pagina?

SEO On Page, la via per la Top 10 di G o o g l e

1. Etichette H1 e H2. Usali bene e dimenticati del resto.

H1 e H2 Che cos’è? Per capirci, H1 è ciò che inseriamo nel titolo principale della voce. È uno dei fattori più importanti per posizionare un articolo. Sempre prima di dare il pulsante “ Pubblica ” assicurati di aver incluso una delle parole chiave nel titolo.

Come scegliere un buon titolo (o H1) per il mio post?

L’arte di scegliere un buon titolo può essere qualcosa di delicato e con molte variabili. Divideremo il problema in due parti per affrontarlo in modo più dettagliato:

PUBBLICITÀ

  • Titoli con Branding . Dirigiamo questo tipo di titolo al lettore. L’obiettivo principale è di catturare la tua attenzione per farti sentire attratto dalla lettura del contenuto del post. Da un punto di vista SEO di solito non hanno molta rilevanza (dal momento che la gente di solito non cerca con quel tipo di parole chiave).
  • Titoli per SEO . Per applicare un buon SEO a pagina dobbiamo imparare a usare questo secondo tipo di titoli. Sono le qualifiche che dovrebbero occupare ogni giorno i nostri post e sono quelli che ci portano visite dai motori di ricerca.

Il consiglio più basilare per scegliere i titoli dedicati alla Seo sulla pagina è: “ Metti il ​​titolo come pensi che le persone ti cercheranno “. Questa è l’essenza di questi titoli, ma dobbiamo stare attenti a questo punto. Ad esempio, “How to do SEO” è vero che riceve molte ricerche ma d’altra parte la concorrenza per quelle parole chiave può essere 1000 volte superiore rispetto ad esempio: “Come fare SEO dopo Penguin 2.0 “

Nel primo caso, per più visite, un titolo generico come quello andrà perso nello spazio di Google, mentre nel secondo esempio ci posizioneremo molto più velocemente sotto quelle parole chiave e riceveremo più visite Perché? perché c’è molta meno competizione e questo fattore (dimenticato molte volte) è fondamentale quando si tratta di progettare un buon H1.

Alcuni consigli per progettare un buon titolo per SEO su Page

Scrivi i tuoi titoli facendo domande Il motivo è che questo è uno dei metodi più comuni per effettuare ricerche su Google: People crede che Google sia umano e faccia domande. Questi sono alcuni esempi di come io e il mio team progettiamo titoli in uno dei blog di UniversalBlog:

Per quanto riguarda i tag H2 …

Usiamo i tag H2 automaticamente nel momento in cui usiamo l’opzione “Titolo 2” (nel pannello di WordPress). Ecco le parole chiave, ma attenzione! Non in modo abusivo, cioè non in tutti gli H2s e in alcuni di essi è comodo usare sinonimi, dal momento che il motore di ricerca sta diventando più semantico e ti piacerà.

2. Keyword Density

Questo è un altro dei punti più importanti e controversi riguardanti il ​​SEO sulla pagina in un post. Dovrai utilizzare le parole chiave in tutto il contenuto ma non tentare mai di farlo in modo esagerato o artificiale. Ma dove è il termine medio? perché in pratica nel senso comune .

Le persone quando parlano di un argomento particolare non usano costantemente la stessa parola in tutte le frasi di una conversazione . Utilizza i sinonimi, scrivi come se parlassi a un essere umano, altrimenti rischi che Google ti penalizzi per aver fatto qualcosa chiamato “Ripetizione di parole chiave” . Questo essenzialmente sta ripetendo le parole chiave in tutto il contenuto e mettendole in grassetto in modo innaturale. Ecco un esempio:

Questo esempio ha l’offesa aggiunta che, nonostante l’abuso di riempimento di parole chiave per il termine di ricerca “lo scoiattolo come animale domestico” è posizionato nella pagina numero 1 nella posizione numero 1. Noi con AnimalFiel ci sono 4 posti sotto ma sarà una questione di tempo per catturarli 😉

In sintesi le parole chiave devono apparire (in ordine di importanza):

  • Il titolo (H1) [19659048] In alcuni sottotitoli principali (H2)
  • Nel contenuto, anche se non abusato, ciò che viene fuori naturalmente quando si scrive
  • In almeno un’etichetta, anche se non dovresti abusarne qui
  • In alcune fotografie

3. Immagini che danno indizi sui tuoi contenuti

Un altro dei punti più importanti. Un blog senza immagini è come un’insalata senza condimento (!). Simples ridicolo a parte dovresti sempre mettere il corrispondente testo Alt alle fotografie (questo dice agli utenti che vedi all’interno della foto) e dovresti sempre aggiungere un titolo secondo (questo è già più costoso per l’utente.)

È opportuno includere alcune parole chiave all’interno delle immagini . Se i tuoi contenuti hanno una relazione molto diretta legata alle immagini e questi sono circondati da una buona densità di parole chiave simili al titolo e al testo Alt è più che probabile che le posizioni nelle immagini siano molto veloci e anche nelle prime posizioni. (Nelle immagini, è posizionato molto più facilmente e con forza rispetto al contenuto organico.)

4. Collega il tuo post precedente

Crea una spider web tra i tuoi articoli successivi e quello che stai scrivendo, logicamente ogni link che aggiungi dovrebbe aggiungere valore al lettore. In questo modo è più probabile che aumenti il ​​tempo sulla tua pagina di visita (un altro fattore SEO) migliorando al contempo la struttura interna del tuo blog in modo che gli spider di Google possano tracciare meglio e più velocemente i tuoi contenuti.

per migliorare il SEO nella pagina del tuo post utilizza plugin come All in One SEO Pack (ottimo per i principianti per la sua semplicità) o SEO di Yoast per molti il ​​miglior plug-in di SEO per le sue molteplici opzioni di configurazione (focalizzata su un utente leggermente più avanzato).

Questi sono stati alcuni suggerimenti essenziali per SEO sulla pagina. Quali sono i tuoi?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *